FAQ

FAQ w

Chi siete?

Siamo un team di facilitatori professionisti e graphic designers con un background in consulenza, progettazione grafica, management e sanità. Facciamo parte di un consistente gruppo di professionisti, che condividono la stessa metodologia e lo stesso pattern language. Siamo membri di The Value Web.

Come misurate la vostra efficacia?

In due modi. Il primo: implementazione. Seguiamo i nostri clienti dopo i progetti, per verificare il successo nell’implementazione delle soluzioni emerse. L’eccezionale feedback che tipicamente riceviamo è ciò che forse distingue maggiormente il nostro lavoro rispetto all’esperienza di implementazione della maggior parte dei consulenti. Il secondo: ripetitività. I nostri clienti continuano a chiamarci quando si trovano di fronte ad argomenti complessi, tornando da noi, quasi senza eccezione alcuna, con una nuova sfida dopo un paio di anni dal primo lavoro. La maggior parte dei nostri progetti di design nasce da rapporti lavorativi di lungo termine.

Quanto costa?

Molto meno di una consulenza simile e molto più di un workshop facilitato in modo tradizionale. I fattori che normalmente determinano i nostri onorari sono:

  • Quante persone dovrebbero essere coinvolte?
  • Per quanto tempo?
  • Ci sono dei preparativi particolari?
  • Un deliverable diverso dal solito?
  • Quale supporto serve dopo l’evento?

A prescindere dai nostri onorari, il costo principale del lavoro con Matter è rappresentato dall’impegno costante di tempo e risorse richiesto al team. I clienti ci dicono che i nostri onorari rappresentano un buon rapporto qualità-prezzo e i partecipanti affermano che dimostriamo un gran rispetto per il loro tempo e i loro problemi. I nostri progetti di grafica sono difficili da comparare perché il nostro approccio e i nostri prodotti sono unici. Gli onorari sono trasparenti, in modo da non fare mai perdere controllo del budget ai nostri clienti.

Cosa vuol dire “Facilitazione Grafica”?

La Facilitazione Grafica è l’utilizzo di immagini per facilitare la comprensione e la memorizzazione. La Facilitazione Grafica può avvenire in tempo reale (scribing) nel corso di conferenze, workshop e meeting, per tracciare una mappa visiva delle conversazioni; oppure può essere usata per tradurre idee e concetti in composizioni illustrate.

Prevedete attività di formazione?

Forniamo di tanto in tanto lezioni collettive per gruppi dirigenziali, mentre non ci occupiamo di lezioni individuali, che esulano dalla nostra competenza. Ciò nonostante, i clienti ci richiedono spesso del coaching e, a seconda delle loro necessità, li indirizziamo verso una delle poche società di coaching con cui lavoriamo a stretto contatto.

Dove lavorate?

Lavoriamo dov’è il cliente e dove sono necessarie le nostre competenze. Nel nostro team di lavoro parliamo inglese, italiano, tedesco, spagnolo, arabo e francese e al nostro network appartengono anche professionisti in Cina, Australia e Nord America.

Cosa vuol dire per voi “design”?

Il design è la capacità di progettare valutando implicazioni e conseguenze. Nel lavoro vuol dire saper organizzare e gestire i pensieri in maniera razionale e tradurli in un risultato coerente.

Come funziona il tipico ciclo vitale del vostro lavoro?

Crediamo che lo sforzo impiegato nell’esplorare a monte i nostri progetti sia ampiamente ripagato in seguito, con una riduzione di tempi e rischi. Se si tratta di un evento, iniziamo solitamente a lavorare con un piccolo Sponsor Team (5-8 persone che ‘posseggono’ la domanda alla quale si cerca una risposta o il progetto da supportare) e facilitiamo una sessione preliminare di 3-4 ore. Questa sessione ha lo scopo di costruire un allineamento sia tra i vari sponsor, sia tra gli sponsor e noi stessi, sugli obiettivi e i risultati che ci si auspica di raggiungere e sui quali torneremo costantemente, per assicurarci che siano corretti. Su questa base, sviluppiamo una prima bozza di progetto e un possibile budget. Il nostro impegno inizia (e l’orologio comincia a correre) quando gli sponsor accettano formalmente la bozza del progetto e il budget. Di solito abbiamo bisogno di 4-6 settimane da questo momento fino all’evento vero e proprio, anche se ci possono essere variazioni considerevoli. Tipicamente, produciamo i deliverable concordati entro pochi giorni dall’evento. I progetti di grafica seguono uno sviluppo simile, ma in un tempo minore.

Cosa c’è di speciale nel vostro metodo di lavoro?

Ci vengono in mente tre caratteristiche in particolare. La prima: we make it easy. Crediamo che le persone amino le sfide e risolvere i problemi, e lavoriamo insieme per capire cosa funziona. La seconda: non siamo consulenti e non abbiamo risposte. Il nostro compito è quello di fornire un’esperienza profondamente collaborativa per utilizzare al meglio ciò che già conoscete e assicurare che tra tutti gli stakeholder vi sia convergenza ed allineamento verso la vostra ‘risposta’. Anche i nostri progetti grafici sono frutto di un lavoro collaborativo, e non di quello di un’artista rinchiuso in una soffitta. Terzo, il nostro approccio è altamente scalabile. La maggior parte delle tecniche di facilitazione risultano meno efficaci quanto più è alto il numero di persone coinvolte. Noi, invece, crediamo che tutti gli stakeholder debbano essere coinvolti nella progettazione di una soluzione e il nostro approccio lo consente. Lo stesso vale per i progetti grafici: siamo esperti nel far sì che tutti gli stakeholder siano ascoltati e che le loro riflessioni siano incluse nel prodotto finale.

Chi utilizza i vostri servizi?

Generalmente veniamo contattati da persone che ci presentano un’opportunità o un problema urgente. Molti tra i nostri clienti sono dirigenti, responsabili di un’unità di business oppure di un importante progetto. Quasi un terzo dei nostri clienti sono organizzazioni internazionali o no-profit, come le Nazioni Unite, con cui collaboriamo tramite The Value Web, la nostra impresa sociale. I restanti rappresentano una buona varietà di settori industriali, tra cui servizi finanziari, energia, sanità, tecnologia (tanto servizi quanto produzione), prodotti di consumo e al dettaglio.

E’ rischioso?

Affrontiamo ciascun impegno senza sapere quale sarà il risultato. Lavoriamo con i nostri clienti per sviluppare domande profonde, le cui risposte ci sono sinceramente sconosciute. La mancanza di risposte predeterminate può a volte destare preoccupazione. Tuttavia, mentre lavoriamo con i clienti per preparare il nostro lavoro, scopriamo insieme che i rischi che causano la più grande preoccupazione sono intrinseci al problema attuale e che il nostro approccio collaborativo in realtà riduce tali rischi in modo molto più efficace rispetto all’approccio tentato dai clienti stessi.